Castel Thun

e dintorni

Ambasciate di Praga


Ambasciata britannica a Praga Thun-Hohenštejnové / Thunovský  Palác

Ambasciata  britannica - Thunovska 14 - 118 00 Praha 1  - Repubblica Ceca

Ambasciata  britannica - Thunovska 14 - 118 00 Praha 1  - Repubblica Ceca

La lunga  storia del Palazzo Thun risale al medioevo e ci sono tracce di gotico nelle  cantine e fondazioni dell'edificio.  La prima testimonianza scritta sull’edificio è dalla metà del  14 ° secolo. Da allora, il percorso ha segnato alcuni dei grandi eventi della  storia ceca.   Nel luogo dove è stato costruito il palazzo sorgevano delle abitazioni bruciate  durante le guerre hussite in Boemia, insieme a gran parte di Malá Strana.   Rodolfo II lasciò in eredità una casa ricostruita a uno dei suoi servi fedeli,  e la casa è stata successivamente scambiata da vincitori e vinti durante gli  sconvolgimenti catastrofici della guerra dei Trent'anni. Il conte  avventuriero scozzese Leslie, uno degli assassini del generale della guerra dei  Trent'anni, Albrecht di Wallenstein (Valdštejn), lo ha venduto alla famiglia  Thun nel 1656.  Originari del Trentino, il  Thun furono coinvoltì nella guerra dei Trent'anni; Cristoforo Simone Thun, uno  dei protagonisti della Guerra, in occasione del conflitto conquistò, grazie  anche al favore imperiale, numerosi possedimenti in Boemia, Slesia e Turingia. I  Thun possedevano diversi palazzi a Praga e hanno contribuito all’ attività  edilizia diffusa in quel periodo che ha prodotto gran parte della grandiosità  barocca che sopravvive fino ai giorni nostri, anche in questo edificio.  Nel 1919, quando  la Gran Bretagna ha stabilito rapporti con la nuova Repubblica di  Cecoslovacchia, i britannici presero in affitto il Palazzo Thun come residenza  per il ministro e per la delegazione.  Nel 1925 il governo britannico ha acquistato il  Palazzo per la propria ambasciata a Praga.

Stemma di  pietra ristrutturato della famiglia Thun-Hohenstein

Stemma di  pietra ristrutturato della famiglia Thun-Hohenstein (Thun-Hohenštejnové)    
si trova  sulla facciata dell'ambasciata britannica a Praga

 

Ambasciata italiana a Praga Palác Thun-Hohenštejnský / Thun-Hohenstein Palace

Monumentale Palazzo Thun-Hohenstein (Hohenštejnský palác Thun) in via  Nerudova nelle immediate vicinanze del Castello,  sede dell’ambasciata italiana a Praga, è uno degli esempi più belli di architettura  barocca della città.

Italské  velvyslanectví - Nerudova 20 - CZ-118 00 Praha  1  - Repubblica Ceca

Italské  velvyslanectví - Nerudova 20 - CZ-118 00 Praha  1  - Repubblica Ceca

     Il Palazzo Thun, originariamente chiamato Palazzo  Kolowrat, è stato progettato tra il 1721-1726 dal famoso architetto barocco  boemo Jan Santini Aichl per il conte Vincenzo Kolowrat (e costruito da Giovanni  Lurago e Bartolomeo Scotti), che ha richiesto un edificio "secondo le  buone proporzioni e la simmetria per l'abbellimento della città e per il mio  stesso comfort ".  La larghezza  della facciata è pienamente utilizzata e crea un effetto attraverso il  contrasto di fondo tra l'articolazione ordinata della superficie e la  decorazione architettonica, in particolare del portale, ornato da due aquile  giganti con lo stemma Kolowrat dello scultore Matyáš Bernard Braun. Lo scultore stesso ha posto sopra l'ingresso le figure di Giove e di sua  moglie  Giunone. Under a huge ledge above the central window are two Kolowrat  family emblems. Sotto un enorme cengia, sopra la finestra centrale, vi sono  due emblemi della famiglia Kolowrat. La  grandiosità della facciata è stata accentuata dall’architetto con l’immissione ai  lati dell'ingresso principale riservato alle  carrozze, di due ingressi più piccoli per i  pedoni.  Il palazzo sorge dove prima erano edificate  cinque case e fu dapprima collegato con il Palazzo dei Signori da Hradec in via  Thunovská.

Altre immagini delle ambasciate e della Via dedicata ai Thun nella sezione gallery

Share

Archivio Thun

Cerca nell'archivio THUN