CASTEL THUN

e dintorni

Sotterraneo segreto

Gallerie e sotterranei segreti: le "varianti della fantasia"
Da un articolo di Mauro Neri consultabile quì

...tantissime leggende trentine parlano di gallerie e sotterranei segreti, fatti realizzare di nascosto da avidi e tirannici signorotti, preoccupati più della propria incolumità in caso di ribellione che della qualità della vita dei loro sudditi. Oggi esistono talmente pochi riscontri oggettivi che documentino l'esistenza reale di queste gallerie, da far pensare più ad una fantasia collettiva alimentata da soprusi senza fine, da tasse e gabelle spesso ingiustificate, da un rapporto conflittuale e aspro tra i detentori del potere e i lavoratori della terra o delle botteghe, che a concrete esigenze di comunicazioni sotterranee. Comunque è interessante mettere in elenco queste "gallerie", queste "varianti della fantasia", questi tunnel che immaginiamo stretti, fradici di umidità, bassi, lunghi e a malapena illuminati da torce appese alle pareti, scavati nella roccia viva oppure nella terra e rinforzati con volte tondeggianti utilizzando sassi squadrati alla bell'e meglio...

Dal misterioso elenco di sotterranei trentini appare anche Castel Thun:

... Un altro cunicolo sarebbe stato scavato nella roccia viva, per consentire ai signori di Castel Thun di raggiungere la caneva fonda del Palazzo Thun-Filippini a Vigo di Ton, (delle attuali famiglie Webber) mentre una seconda galleria avrebbe collegato lo stesso castello con la Torre di Zoccolo, a Toss...

 caneva

itenfrdeptrues

Archivio Thun

Cerca nell'archivio THUN


Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.