Castel Thun

e dintorni

Convegno VVF

Convegno VVF distretto Mezzolombardo - Ton

TON. Al cospetto dell'imponente Castel Thun, monumentale fabbricato civile-militare, fra i più ben conservati del Trentino, raduno dei vigili del fuoco volontari del distretto di Mezzolombardo (composto di 16 corpi di altrettanti comuni della Piana Rotaliana, l'Altopiano della Paganella e la Bassa Valle di Non) organizzato dall'ispettore di zona Matteo Cattani, in stretta collaborazione con il corpo ospitante di Ton, diretto dal 2009 dal comandante Claudio Fedrizzi. Un corpo fondato nel 1928 (prima, infatti, il comune di Ton era suddiviso nei comuni di Vigo, Toss e Masi), forte di un organico di 27 elementi (incluse 3 ragazze), 13 allievi e 4 vigili onorari. Nella sua caserma trovano riparo diversi mezzi ed attrezzature, tra cui una autobotte Unimog, due fuoristrada, un furgone trasporto persone, gruppi elettrogeni e motopompe. Un corpo che in questi mesi ha curato nei minimi dettagli il convegno distrettuale (nella sua storia è già la seconda volta), per offrire ai colleghi pompieri volontari, dei servizi efficienti e una logistica di prim'ordine, viste le numerose manovre effettuate nel corso della mattinata festiva (domenica 17 giugno 2012). Una giornata baciata dal sole, da un folto pubblico e da una serie di esercitazioni e simulazioni di soccorso, che hanno ben reso l'idea della preparazione dei vigili del fuoco volontari, molti dei quali in queste settimane impegnati in Emilia-Romagna nelle zone terremotate. Tra le manovre più applaudite la scala italiana, piramidale ed a ventaglio; la fontana d'acqua eseguita dagli allievi del distretto; il soccorso di persone imprigionate dalle fiamme e dal fumo all'interno del castello, con la calata dei feriti dall'esterno del maniero; l'approvvigionamento idrico reso possibile grazie all'intervento dell'elicottero, e alla messa in opera di una condotta idrica di 800 metri; le manovre con pompe a mano d'epoca (quella del corpo di Denno datata 1897). Tra un manovra e l'altra, brani musicali dei “Musicanti Nonesi” della Bassa Val di Non diretti dal maestro Mauro Barbera, mentre l'inno Nazionale e del Trentino è stato eseguito dal soprano Marzia Zanon di Cunevo. I plotoni, composti di 141 vigili, 45 allievi e 18 pompieri fuori servizio, sono stati presentati al sindaco di Ton Sandra Webber ed ai primi cittadini del distretto VVF di Mezzolombardo. Un convegno molto particolare, ad impatto ambientale zero (senza alcun mezzo a motore), e in una cornice rinascimentale dall'indubbio fascino.

Sul sito valledeilaghi.it una galleria fotografica e video dell'evento

 

Share

Mailing List

Per ricevere informazioni, novità e curiosità.

Archivio Thun

Cerca nell'archivio THUN