Castel Thun

e dintorni

Stanza dei vampiri

Stanza dei vampiri a Castel Thun

Telecamere a infrarossi posizionate nelle soffitte di Castel Thun riprenderanno 24 ore al giorno gli abitanti del maniero. Si tratta di residenti che presumibilmente da decine di anni si trovano nei sottotetti nel periodo estivo ma vengono seguiti da un pool di esperti solo da una decina d'anni. Non stiamo parlando di fantasmi ma di pipistrelli, perché nei prossimi mesi al castello troverà posto un «Centro spionaggio vampiri» che richiama la formula del reality show. Le immagini raccolte dagli occhi elettronici saranno proiettate in tempo reale all'interno del loggiato dei cannoni o nella sala didattica, dove verrà allestita una postazione accessibile al pubblico di visitatori. L'idea è quella di rilanciare un'immagine friendly dei chirotteri, animali importanti nella regolazione dell'ecosistema in quanto insettivori ma spesso (sbagliando) dipinti come animali pericolosi. «I pipistrelli hanno trovato posto nella torre di San Giovanni e nelle soffitte situate sopra gli spazi di accoglienza dedicati alle famiglie.

vampiro

Proprio per non disturbare questi animali è stata modificata l'illuminazione esterna al maniero e, anche in virtù di un importante risparmio energetico, si è deciso di sospendere i fasci di luce di notte». L'iniziativa coinvolge anche il Servizio conservazione natura della Provincia e Albatros, azienda trentina specializzata in ricerche a carattere naturalistico e gestione delle risorse ambientali. «A Castel Thun stiamo studiando una colonia riproduttiva della specie "Ferro di cavallo minore" protetta a livello europeo, ed una delle tre più importanti di tutta Italia per numero di elementi» illustra Claudio Torboli di Albatros.
Il restauro dei vari spazi al castello è stato gestito in funzione della conservazione del folto gruppo di pipistrelli. «Nel prossimo futuro saranno installate le telecamere a ciruito chiuso per i monitoraggi. Gli animali in questione sono molto sensibili ad ogni genere di disturbo, specialmente quando oltre agli adulti sono presenti dei cuccioli, e dunque la presenza dell'uomo sarebbe per loro insostenibile» spiega Torboli, che aggiunge: «La presenza dei chirotteri è minacciata in tutta Europa da inquinamento e diminuzione degli spazi a disposizione, tanto che il loro numero si è addirittura dimezzato negli ultimi 50 anni». Nei sottotetti di Castel Thun i materiali lignei sono stati trattati con sostanze apposite per evitare eventuali avvelenamenti o odori che potrebbero infastidire i pipistrelli. In questo periodo le soffitte rimangono però disabitate: «In inverno i pipistrelli si spostano appena di qualche chilometro. Scelgono rifugi sotterranei come miniere o grotte con specifiche caratteristiche microclimatiche. Abbiamo ancora molto da scoprire sul loro conto» evidenzia l'esperto. L'applicazione di microchip per seguire gli spostamenti è resa impossibile dalle piccole dimensioni degli animali, che pesano appena 5 o 6 grammi.

... dal quotidiano l'Adige.it

Novità 2014

Castel Thun, le novità del 2014

Thun 2013

Le oltre 70 mila visite registrate da gennaio a metà di dicembre valgono a Castel Thun il titolo di quarto museo più "affollato" del Trentino, alle spalle di Muse, Mart e Buonconsiglio. Un numero destinato ad essere superato il prossimo anno, che coinciderà con la creazione di nuovi spazi espositivi.
Nel Cantinone, situato sotto il Loggiato dei cannoni, a breve troverà posto la ricca ed inedita collezione di carrozze appartenuta alla nobile famiglia Thun, oltre ad una sala conferenze, l'ideale per ospitare convegni, attività espositive, concerti musicali e altro. Il progetto che desta maggior curiosità è tuttavia il Centro spionaggio vampiri. Nulla a che fare con le leggendarie vicende di Dracula: si tratta di una stanza attrezzata nella quale sarà possibile spiare una specie rara di pipistrelli che ha trovato casa proprio nel maniero.
Inaugurato nel 2010 dopo un lungo restauro che l'ha riportato all'antico splendore, Castel Thun, che sovrasta l'abitato di Vigo di Ton in Val di Non, si presenta come un esempio fra i più interessanti di architettura castellana: la struttura civile-militare è tipicamente gotica ed è circondata da un complesso sistema di fortificazioni formato da torri, bastioni lunati, fossati e cammini di ronde. Fra i numerosi locali, ancora riccamente arredati, il più pregevole è la "stanza del vescovo", interamente rivestita di legno di cirmolo, con il soffitto a cassettoni e una porta monumentale. Nelle sale si ritrovano stili di epoche diverse, dal Rinascimento al Biedermaier, grazie alla presenza di secretaires, cassettoni a ribalta, stipi, comodini stile impero, stufe a olle, argenteria, porcellane, vetri, armi bianche, carrozze, oltre a dipinti della scuola dei Bassano, ritratti di Giambattista Lampi, Crespi, Molteni, Garavaglia e altri. Tra le dotazioni del castello vi è anche una preziosa biblioteca e uno straordinario archivio.

Info: www.buonconsiglio.it

Notizia dal sito inTrentino

 

Mela Thun

A Vigo di Ton nasce la Mela Thun

melathun1

l’unica mela certificata dal sole.

Nessun bollino può sostituire la pazienza del sole che ha creato il logo direttamente sulla buccia della mela.

melathun2

Mela Thun – a prova di contraffazione...

 

Concerto di Natale

La Commissione per la Promozione della Cultura e delle Pari Opportunita' del comune di Ton organizza un

Concerto di Natale

con la

Corale Polifonica "Antares"

 

Sabato 21 dicembre - ore 20.30

Chiesa parrocchiale di Vigo di Ton

Ingresso libero

Seguirà visita guidata a cura dell' Associazione Anastasia

 

PROGRAMMA 

S. Rachmaninoff                               Bogoroditse Djevo

R. Dubra                                            Ave Maria

S. Trubacjov                                      Bogoroditse Djeva

N. Kedroff                                          Padre Nostro

P. Quaggiato                                      Ai preȃt la biele stele

E. Morricone                                      Gabriel’s oboe

J.S. Bach                                           In dulci jubilo

J. Rutter                                             Angels’ Carol

Arr. R. Di Marino                               Hark how the bells

J. Rutter                                       Candlelight Carol

M. Reger                                            Ninna nanna di Maria

C. Wood                             Ding dong! Merrily on high

Adam  arr. G. Larcher                              Nőel

Sei pentole e un tegame

TRENTO. Sette antichi manufatti da cucina, per la previsione sei pentole e un tegame di diverse dimensioni, tutti in rame con incise le iniziali “GH”. Li ha acquistati la Soprintendenza ai beni storici della provincia per mille euro, accogliendo così l’offerta del signor Guido Castelnuovo Todesco, 25enne di Firenze. «Si tratta di una importante serie omogenea di manufatti da cucina databile alla fihe del XIX secolo - si legge nel provvedimento - e attribuibile a un’unica manifattura contrassegnata dal marcio “GH” la quale, per la sua completezza e varietà funzionale è senza dubbio proveniente da una residenza signorile che se ne era dotata in virtù di un’unica grossa commissione». Ma che se ne fa la Provincia di queste pentole? Serviranno per arricchire Castel Thun, la cui “cucina nuova” risalente al secondo decennio del Novecento «attualmente risulta arredata con il mobilio originario ma è privo di suppellettili da cucina» Lacuna non colmabile con il materiale presenti nelle collezioni provinciali, relativo ad epoche diverse.

Dal quotidiano Trentino >>

Sangue di drago..

Proseguono anche nel prossimo week end gli appuntamenti rivolte a tutte le famiglie nell'ambito della mostra dedicata agli animali fantastici, "Sangue di drago, squame di serpente", allestita al Castello del Buonconsiglio di Trento fino al 6 gennaio 2013.

Mercoledì 6 novembre ore 19_20.15_21.30Un fantastico zoo senza zoo 

La mostra “Sangue di drago, squame di serpente” si anima e diventa uno zoo immaginario, in cui la realtà sembra dover cedere sempre il passo all’immaginazione. Le sale della mostra diventano la scenografia di uno spettacolo itinerante, guidato dall’improbabile padrone dello zoo, interpretato da Nicola Sordo, con l’aiuto di un goffo essere selvatico addomesticato dal padrone, interpretato da Mara Pieri. Durante il percorso, questo zoo scalcagnato, si popola di creature immaginarie, animali fantastici e tutto un ideale bestiario letterario e clownesco. Oltre a Mara Pieri e Nicola Sordo, anche Andrea Deanesi e Guido Laino compaiono nello spettacolo itinerante, curato per il Funambolo dallo stesso Laino insieme a Marco Furgeri, in collaborazione con Francesca Jurman del Museo Castello del Buonconsiglio.
Progetto a cura dell'Associazione teatrale "Il Funambolo" in collaborazione con Servizi educativi del museo e Opera Universitaria di Trento.
tariffa: 8,00 € persona; 2,00 € con carta dello Studente
Posti limitati: obbligatoria la prenotazione
info e prenotazioni: Opera Universitaria di Trento 0461 217411Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovedì 7 novembre ore 16.30Il volo della draghessa 
Lo scrittore trentino Mauro Neri leggerà alcune leggende tratte dal suo libro “Il volo della Draghessa – Animali fantastici nelle leggende del Trentino” volume scritto in occasione della mostra “Sangue di drago, squame di serpente” che raccoglie e pro­pone un’accurata selezione di racconti popo­lari e leggendari che hanno per protagonisti draghi, basilischi e mostri feroci così come sono stati reincarnati e fatti rivivere dalla fantasia degli antichi affabulatori. Ad aprire il pomeriggio saranno tre brevi e divertenti avventure di Draghetto Casimiro, quindi si passerà ad alcune storie di draghi "trentini". Il clou dell'incontro sarà la storia del basilisco di San Colombano, in Vallarsa. La leggenda vuole che San Colombano nel suo viaggio dall'Irlanda all'Italia abbia fatto sosta in Vallarsa e in quell’occasione abbia ucciso un drago per poi risiedere nella grotta.
Attività gratuita

Sabato 9 novembre ore 17.00
STRABILIANTE! Incursioni letterarie nella Camera delle Meraviglie 
Naturalia, artificialia, mirabilia: queste le categorie fondamentali di quella bizzarra forma di collezionismo che, prima dell’avvento della scienza sperimentale, diede origine alle Wunderkammer. Dal castello di Praga, traboccante delle ossessioni dell’imperatore alchimista Rodolfo II d’Asburgo, fino alle rivisitazioni del tema nell’arte contemporanea, una conversazione intorno alla “camera delle meraviglie” ricreata al Castello del Buonconsiglio in occasione della mostra “Sangue di drago, squame di serpente”.
Roberto Pancheri, storico dell'arte - Fiorenzo Pojer, voce recitante – musica a cura del Conservatorio Bonporti di Trento.
L'incontro sarà l'occasione per conoscere il volume "Nel castello di Praga" di Roberto Pancheri, che sarà in vendita presso il bookshop del museo.
Tariffa: 2,00 a persona

Sabato 9 novembre ore 15.00narrAZIONIbestiali
Attività per famiglie 
In occasione della mostra "Sangue di drago, squame di serpente" ci si può tuffare nel fantastico mondo popolato da unicorni, draghi e grifoni attraverso coinvolgenti letture animate e poi tutti in mostra a caccia di... mostri.
a cura di Servizi educativi del museo e Biblioteca Comunale di Trento

Sabato e domenica ore 11.00 e 15.00Visite guidate alla mostra ”Sangue di drago, squame di serpente”

Info: www.buonconsiglio.it

Da Ufficio stampa della PAT

 

Giornate Europee

Sabato 28 settembre per le Giornate europee del Patrimonio nei Castelli trentini ingresso ridotto

AL BUONCONSIGLIO ARRIVA LA "NOTTE DEGLI ANIMALI FANTASTICI"

Sabato 28 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, l'ingresso al Buonconsiglio, a Castel Beseno, al Castello di Stenico e a Castel Thun sarà ridotto. Dalle 19 alle 24 la "Grande notte degli animali fantastici" con ingresso gratuito al Castello e alla mostra.

Anche quest'anno il Castello del Buonconsiglio e le sedi di Castel Thun, Beseno e Stenico aderiscono alle Giornate Europee del Patrimonio 2013. In Italia la manifestazione avrà luogo il giorno sabato 28 settembre 2013 e nei quattro Castelli provinciali (Castel Beseno, Castello di Stenico, Castel Thun, Castello del Buonconsiglio) la tariffa d'ingresso sarà ridotta nell'orario 10-18.
Alle ore 15 al Castello del Buonconsiglio sarà proposta l'attività gratuita per bambini "Narrazioni Bestiali" curata dai Servizi educativi del Museo in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Trento. A pochi passi dal drago gigantesco che domina la prima sala della mostra "Sangue di drago, squame di serpente" verranno letti alcuni racconti popolati da draghi, unicorni, grifoni e mostri marini. Alle ore 11 e alle 15 saranno proposte visite guidate gratuite alla mostra.
La giornata del Patrimonio proseguirà al Castello del Buonconsiglio anche la sera dove, dalle 19 alle 24, sarà proposta la "Grande notte degli animali fantastici" con un'apertura notturna straordinaria ad ingresso gratuito e due visite guidate alla mostra alle 19.30 e alle 21 (a pagamento 2 euro). Durante la serata sarà aperta la caffetteria del Museo e si potrà degustare (a pagamento) l'aperitivo "Sangue di drago" nei giardini del castello.

 

Mailing List

Per ricevere informazioni, novità e curiosità.

Archivio Thun

Cerca nell'archivio THUN