CASTEL THUN

e dintorni

Ponte del primo maggio

Ponte del primo maggio nei castelli trentini

Da domenica 29 aprile a martedì 1 maggio , festa del lavoro, tutti i castelli provinciali saranno aperti e visitabili. 

In occasione del ponte del primo maggio, da domenica 29 aprile fino a martedì 1 maggio, tutti i cinque castelli provinciali ( Buonconsiglio, Beseno, Stenico, Thun e Caldes) saranno aperti e visitabili, fino a lunedì 30 aprile con orario 9.30 – 17 e da martedì 1 maggio con orario estivo dalle 10 alle 18. In ogni castello le famiglie potranno scoprire aspetti del patrimonio culturale, per conoscere e divertirsi assieme. Il museo propone nelle sue sedi un kit (materiale operativo) per esplorare in autonomia il castello scoprendo aspetti curiosi e mettendo in campo capacità di osservazione e di interpretazione: un percorso di visita che ogni famiglia può gestire secondo i suoi tempi e le sue modalità. Al Castello del Buonconsiglio sarà proposta l’attività Il castello racconta un kit che, attraverso un percorso in 12 tappe, propone la visita ad alcuni spazi significativi del castello che narrano storie e consentono di scoprire, divertendosi, ambienti e aspetti decorativi del monumento e delle collezioni museali.

Leggi tutto su Ufficio Stampa PAT>>>

 

Tesori sconosciuti

Castel Thun svela tesori sconosciuti

Arte, architettura, committenza: il nuovo volume

 

stanze

Leggi l'articolo su l'Adige.it >>>

 

Paesaggi agro-forestali

Nuova pubblicazione del servizio Foreste e Fauna della PAT

Paesaggi agro-forestali in Trentino. Tutela, ripristino e miglioramento degli ambienti tradizionali

Documento paesaggi_agro_forestali_internet.pdf (13,39 MB) - Data di pubblicazione 21/07/2017

Nel volume è menzionato anche il bosco di Castel Thun:

Il paese di Vigo di Ton in Val di Non è il punto di partenza per visitare il bosco di Castel Thun. Il bosco circonda il castello ed è di particolare interesse ambientale perché è un isola ecologica di alberi e siepi in una zona dedicata alla coltivazione intensiva del melo. In cima alla collina si erge il monumentale Castel Thun,
bosco thun

Leggi tutto su Servizio Foreste e Fauna >>

Il Trenino dei Castelli

Parte il Trenino dei Castelli per scoprire l'arte e i paesaggi

Thun

Tutti i sabati dal 14 aprile al 16 giugno e dal 21 luglio al 15 settembre
In compagnia di guide esperte, un affascinante viaggio nella storia e nell'arte, dal Castello San Michele e Castel Caldes in Val di Sole, alla residenza privata di Castel Valer, fino al maestoso Castel Thun in Val di Non. Tra una visita e l'altra una colazione salutare proposta da Melinda e Latte Trento, un banchetto di prodotti locali realizzato dalla Strada della Mela, vini e bollicine della Cantina Rotari Mezzacorona e infine una tisana di erbe officinali da sorseggiare alle magiche luci del tramonto, nella cornice suggestiva di un antico maniero.

http://www.iltreninodeicastelli.it

diCastelinCastello

diCastelinCastello 2017
Un’estate di spettacoli nei castelli trentini tra arte, musica e teatro

Castel Thun visto da Sud Est   S.Pietro

Leggi tutto su TrentinoCultura.net >>>

 

La filanda di Castel Thun

Castel Thun e la filanda nel 1910

 

vigo thun 1910

serie 31
Registri di amministrazione della filanda, 1849 - 1863
Contenuto
La serie è costituita da 14 registri che documentano la costruzione e l'attività verso la metà dell'Ottocento di una filanda. Fu per volontà di Matteo Thun che alla fine dell'anno 1849 si diede avvio ai lavori di erezione nelle vicinanze di Castel Thun di una filanda; lavori che consistettero inizialmente nella conduzione e nel trasporto di sassi e sabbia nella cava individuata a ospitare la nuova attività. Dai registri della serie si evince che la produzione della seta iniziò nel 1852 e che nel 1854 l'attività aveva oramai preso piede, tanto che viene registrata la rendita giornaliera da giugno a settembre in "seta", "mezze", "doppi", "spurgo" e "sbuse". Per la lavorazione della seta venivano impiegate soprattutto donne, cheprovenivano dai paesi limitrofi di Toss, Bastianelli, Vigo, Dardine. Esse avevano funzione di "cernitrice", "menaressa", "tiraressa", "maistra", e ricevevano in compenso per le opere svolte nella filanda somministrazioni in generi alimentari.Sono presenti anche alcuni partitari dei vari fornitori del seme-bachi (1), della foglia di gelso, di gallette, provenienti dalla zona della Piana Rotaliana (Mezzolombardo, Nave San Rocco, Nave San Felice, Grumo, Zambana, Maso Inon). La gestione dell'impresa pare fosse affidata all'agente Colmano. L'attività documentata giunge fino al 1863....

....

Fonte:  Famiglia Thun, conti di Thun e Hohenstein, linea di Castel Thun. Inventario dei registri dell'archivio (1271-sec. XX)

Provincia autonoma di Trento. Soprintendenza per i beni librari e archivistici. Ufficio archivio provinciale

Incanto a castello

"Incanto a castello" nei manieri provinciali
Anche quest’anno il Castello del Buonconsiglio e la Federazione Cori del Trentino propongono la terza edizione della rassegna corale “InCANTO a Castello”, con un tour a tappe nei suggestivi castelli provinciali legandosi a iniziative culturali, mostre e manifestazioni, in sinergia con le istituzioni locali e con l'obiettivo di valorizzare queste strutture attraverso l'eccellenza della coralità trentina. I concerti vedranno sempre l'esibizione di due cori, uno più legato alle sonorità alpine, il secondo invece aperto a nuovi suoni meno tradizionali.

Domenica 9 luglio a Castel Thun alle ore 17 si esibiranno il coro Campanil Bas di Molveno e il coro Maddalene di Revò.

thun

Il programma completo si può trovare su: www.federcoritrentino.it

itenfrdeptrues

Mailing List

Per ricevere informazioni, novità e curiosità.

Archivio Thun

Cerca nell'archivio THUN


Castel Thun su OSM

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.